Lidl Svizzera sostiene la ricerca nell’ambito della mobilità elettrica

CircuBAT, un progetto di ricerca della scuola universitaria professionale di Berna (BFH)

31.03.2022 11:30:00 | Weinfelden

Lidl Svizzera cede gratuitamente alla BFH due camion elettrici ormai non più in servizio

Lidl Svizzera cede gratuitamente alla BFH due camion elettrici ormai non più in servizio

Due camion elettrici di Lidl Svizzera avrebbero dovuto essere rottamati a causa delle batterie esauste. Un progetto di ricerca potrebbe dar loro nuova vita. Lidl Svizzera sostiene la ricerca cedendo gratuitamente i camion elettrici.

I veicoli a trazione elettrica sono di centrale importanza per una mobilità più rispettosa del clima. Per migliorare ulteriormente il loro bilancio ecologico lungo l’intero ciclo di vita, è soprattutto il cuore di questi veicoli, la batteria agli ioni di litio, ad offrire grande potenziale. L’obiettivo di «CircuBAT», un progetto di ricerca appena lanciato, è stabilire nei prossimi quattro anni un modello di economia circolare per le batterie agli ioni di litio provenienti dal settore della mobilità. «Questo migliora il bilancio ecologico dei veicoli elettrici, fornisce un sistema di accumulo per la transizione energetica e risparmia risorse», afferma Andrea Vezzini, responsabile del progetto presso la scuola universitaria professionale di Berna.

Lidl Svizzera sostiene il progetto di ricerca mettendo gratuitamente a disposizione della BFH due camion elettrici ormai non più in servizio. CircuBAT è uno dei quindici progetti che Innosuisse, l’Agenzia svizzera per la promozione dell’innovazione, ha approvato nel primo bando dell’Iniziativa Flagship.

Ulteriori informazioni sul progetto CirbuBAT: www.circubat.ch

 

Contatti per i media

Media point
media@lidl.ch
+41 (0)71 627 82 00

Download

Download (22.84 MB)

Condividi

Altro
Scopri di più