Retrospettiva dell’anno di Lidl Svizzera: crescita forte anche nel 2021

27.12.2021 08:00:00 | Weinfelden

Logo Lidl Svizzera

Lidl Loeb Berna

Lidl Svizzera tira le somme del 2021, anno in cui l’impresa di commercio al dettaglio è stata insignita per la prima volta del riconoscimento “Great Place to Work” e ha nuovamente ottenuto il certificato SQS “Good Practice in Fair Compensation” per un’equa politica salariale tra uomini e donne.  Lidl Svizzera impiega già oltre 4'500 collaboratori su tutto il territorio nazionale e ha inaugurato 12 nuove filiali, alcune di esse in punti nevralgici nei centri città o nelle stazioni ferroviarie.

Nonostante il persistere della pandemia, Lidl Svizzera è riuscita a raggiungere diversi traguardi nel corso del 2021, e ha potuto registrare ancora una forte crescita.

Lidl Plus: traguardo nel settore Digital

Lidl Svizzera ha raggiunto un traguardo nel settore Digital, introducendo una carta cliente digitale: gli utenti usufruiscono di vantaggi esclusivi sui prezzi grazie ai coupon, ai gratta e vinci digitali, agli scontrini di cassa e a tante altre funzionalità interessanti.

Valutazione del benessere degli animali

Per poter offrire ai clienti uno strumento di orientamento semplice e veloce per una decisione d’acquisto consapevole, Lidl Svizzera ha sviluppato in collaborazione con la Protezione Svizzera degli Animali PSA un semplice sistema di etichettatura basato su uno schema di valutazione elaborato dalla PSA. Da allora tutti i prodotti di carne fresca di suino, pollame e bovino/vitello nell’assortimento di Lidl Svizzera sono classificati secondo questo indice. Da parte dei propri clienti Lidl Svizzera ha già ricevuto un riscontro molto positivo in merito a questa nuova valutazione, e pertanto a partire dall’inizio del 2022 la applicherà anche alle uova in guscio.

Introduzione del programma per la regionalità

Lidl Svizzera ha ampliato la sua offerta di prodotti regionali e introdotto il nuovo programma per la regionalità chiamato “Tipico”. Questo progetto prevede che in tutte le 160 filiali Lidl siano acquistabili i prodotti provenienti dalle varie regioni. Lidl Svizzera deve oltre il 50% del suo fatturato ai prodotti svizzeri e questa percentuale è destinata a crescere costantemente.

12 nuove filiali

Nel 2021 Lidl Svizzera ha aperto 12 nuove filiali su tutto il territorio nazionale: Crissier (VD), Reinach (AG), Bevaix (NE), Les Acacias (GE), Berna Spitalgasse (Loeb), Coira Wiesentalstrasse (GR), Dättwil (AG), Locarno (TI), Rapperswil (SG), Morges (VD), St. Moritz (GR) e Schlieren (ZH). Un importante traguardo è rappresentato dall’apertura della filiale nel piano interrato del centro commerciale Loeb a Berna, direttamente all’interno della stazione centrale. Il re della lotta svizzera Christian Stucki e lo chef della TV René Schudel, entrambi testimonial Lidl, hanno partecipato in loco alla giornata di inaugurazione.

Lidl Svizzera persegue la strategia di diventare sempre più presente con nuove filiali nei centri città e nei grandi centri urbani. Gli incarichi di costruzione, adeguamento e il facility management sono stati assegnati anche quest’anno quasi esclusivamente (per il 95 percento) a ditte svizzere.

Lidl Svizzera ha potuto inoltre inaugurare un nuovo edificio di logistica a Weinfelden, dopo neanche un anno di costruzione e un investimento di 35 milioni di franchi. Il nuovo edificio è adibito principalmente allo smistamento di frutta e verdura nonché allo stoccaggio di articoli Non Food stagionali e funge da ampliamento dell’attuale centro di distribuzione di Weinfelden. Il nuovo magazzino dispone di un locale per la maturazione della frutta, per completare la maturazione dei frutti sul posto, a Weinfelden.

Più di 4'500 collaboratori in tutta la Svizzera

Il team di Lidl Svizzera si è ingrandito anche quest’anno. Alla fine del 2021 i collaboratori assunti sono circa 4’520. Inoltre, circa 70 giovani stanno svolgendo un apprendistato presso Lidl Svizzera, 10 in più rispetto all’anno scorso. Lidl Svizzera attribuisce una grande importanza alla formazione professionale. Lo dimostra il fatto che già tre ex apprendisti hanno assunto la gerenza di una filiale e altri fra loro sono sulla buona strada.

Lidl Svizzera è particolarmente lieta di aver ricevuto per la prima volta il riconoscimento di “Great Place to Work”. Presso Lidl Svizzera vale il principio: stesso lavoro, stesso salario. L’impresa di commercio al dettaglio si impegna molto per il pari trattamento di donne e uomini, anche e proprio nel campo salariale. Per questo impegno ha ricevuto quest’anno, per la seconda volta, il certificato SQS “Good practice in Fair Compensation”. Ha inoltre ottenuto per la prima volta il riconoscimento di “Top Employer”.

Anche nel campo salariale Lidl Svizzera ha assunto delle iniziative, aumentando nel 2021 il salario minimo del 6,2 percento a 24,50 franchi all’ora. Ciò equivale a un salario minimo di 4'360 franchi. Così Lidl Svizzera paga il salario minimo più alto nel commercio al dettaglio svizzero garantito dal CCL.

Torsten Friedrich, CEO di Lidl Svizzera, guarda ai molti eventi che hanno contraddistinto il 2021: «Sono contento che siamo riusciti a proseguire la nostra crescita nonostante la pandemia. Dobbiamo tutto ciò ai nostri collaboratori e alle nostre collaboratrici, nelle filiali, nei magazzini e negli uffici. Giorno dopo giorno, nonostante le condizioni difficili, hanno lavorato al massimo livello. Un grazie di cuore a tutti loro.»

Contatti per i media

Media point
media@lidl.ch
+41 (0)71 627 82 00

Download

Download (122.94 MB)

Condividi

Altro
Scopri di più